L’IMPEGNO NELLA TESTIMONIANZA FRA I SORDI

1362
Tempo di lettura: 3 minuti

Una novità nel servizio  di “Mani X Servire”

 

“…chi non raccoglie con me disperde” (Mt 12:30).

 

Nel mese di gennaio è arrivata la famiglia dall’Estonia che stavamo aspettando da qualche e per il cui arrivo stavamo pregando.

Ainar, udente, sua moglie sorda e i loro due bambini hanno già trascorso un primo periodo insieme a noi, periodo che hanno dedicato, con successo, alla ricerca di una casa e di un lavoro per lui.

Ainar e sua moglie si impegneranno entrambi nell’opera tra i Sordi in Italia.

Stanno già facendo progressi nell’imparare la lingua italiana, sia quella parlata che quella dei Segni e, soprattutto, stanno penetrando sempre più nella cultura dei Sordi italiani.

Continuiamo a pregare che Dio doni loro discernimento e saggezza nel continuare a servire il Signore qui in Italia.

 

 

Una sensibilità crescente

 

Ma Dio non smette di ricoprirci delle sue benedizioni, infatti, adesso siamo in contatto con tante sorelle che stanno facendo il corso di Lingua dei Segni per essere poi utili nel campo del Signore. Preghiamo per loro, che possano cogliere ogni opportunità per evangelizzare i Sordi delle loro zone ed inserirsi sempre di più tra queste persone. Inoltre siamo venuti a sapere che altre persone stanno pregando per capire se la volontà di Dio per loro sia quella di servirlo in questo campo.

Recentemente siamo riusciti a metterci in contatto anche con altri Sordi credenti della provincia di Caserta ed abbiamo saputo anche della presenza di una persona udente che traduce il culto per loro.

 

 

Iniziative di evangelizzazione

 

Nei mesi di aprile e di maggio abbiamo organizzato due evangelizzazioni (nelle assemblee di Colle Val d’Elsa, Siena, Figline Valdarno e Firenze) dove abbiamo invitato i nostri amici Sordi per guardare insieme un DVD sul tema della fede e intitolato “Affrontando i giganti”.

Alla fine li abbiamo invitati a vincere la partita più importante, quella della loro vita: avendo fede in Gesù e accettandolo come unico mezzo per ottenere la salvezza. Sono stati pochi i Sordi che hanno partecipato a questi incontri, ma quei pochi erano tutti molto interessati e hanno fatto molte domande dimostrando un vero interesse e desiderio di avere un rapporto con Dio. Preghiamo che possano presto convertirsi.

La parafrasi dell’Evangelo di Marco sta progredendo, seppur lentamente: è sempre una gioia immergersi nello studio approfondito di quei passi per poterli spiegare al meglio nella Lingua dei Segni. Continuate a pregare per questo progetto che sarà un mezzo di evangelizzazione molto prezioso.

Anche quest’anno abbiamo organizzato un Convegno per Sordi (credenti e non) e persone che vogliono avvicinarsi all’opera (o già coinvolti) presso il Centro Evangelico di Isola del Gran Sasso (TE) dal 23 al 30 agosto.

Al Convegno hanno partecipato anche quattro Sordi non credenti da Roma, i quali hanno da subito dimostrato apertura e fiducia nella Bibbia: preghiamo che si arrendano a Dio.

A questo quarto Convegno abbiamo avuto occasione di incontrare tre Sordi che abitano nella riviera romagnola, sono stati con noi un solo giorno ma hanno condiviso con noi molte delle loro difficoltà e richieste che presentano ogni giorno a Dio, sono credenti già da diversi anni ma non avendo un interprete che traduca per loro i messaggi della domenica mattina o che studi con loro la Bibbia, non sono potuti crescere molto. Hanno una sincera fame per la Parola di Dio e ci hanno letteralmente supplicato di aiutarli. Purtroppo abitiamo troppo lontani da loro per essere un aiuto presente nella loro realtà, se Dio ci darà l’opportunità vorremo visitare l’assemblea a loro più vicina per sensibilizzare qualcuno ad iniziare un corso di Lingua dei Segni (L.I.S.) e iniziare degli incontri di discepolato con loro. Purtroppo due di questi tre Sordi non riescono a leggere le labbra per comunicare, per questo è ancora più urgente che qualcuno impari la Lingua dei Segni, e non riescono neanche a comprendere un testo scritto. La situazione è molto difficile e triste. Nel frattempo ci impegneremo a videoregistrare i messaggi tradotti in L.I.S. nella nostra assemblea e inviarli a loro regolarmente. Questa sarà una soluzione non completamente soddisfacente in quanto non avranno nessuno a cui chiedere chiarimenti sui messaggi, ma confidiamo in Dio.

Useremo queste registrazioni anche per altri Sordi credenti che non avendo un interprete non possono frequentare un’assemblea regolarmente.

 

 

Alcuni obiettivi

 

Per i mesi che ci stanno davanti abbiamo il forte desiderio di servire il Signore sempre in due direzioni: l’evangelizzazione dei Sordi delle nostre zone e la sensibilizzazione delle Assemblee.

Forse riusciremo anche ad aprire un sito web che conterrà testimonianze filmate (in L.I.S.) e altri supporti visivi, che speriamo possa essere un valido strumento per raggiungere con l’Evangelo nuovi Sordi e anche conoscere nuovi fratelli Sordi o coinvolti in quest’opera.

Presto avremo la gioia di vedere un fratello sordo della nostra assemblea di Colle val d’Elsa scendere nelle acque battesimali e preghiamo fin da ora che quel giorno possa essere un’occasione importante per chiamare alla salvezza molte persone tra i suoi amici e parenti.

Vi chiediamo di inginocchiarvi con noi ai piedi del nostro Padre, consapevoli che lui si prende veramente cura di noi.

 

Per il gruppo di servizio “Manixservire”