sabato, Gennaio 19, 2019
Home 2012 Ottobre

Archivi Mensili: Ottobre 2012

Ricolmo di beni

In un momento in cui la crisi economica si fa sempre più stringente e in cui, secondo una recente statistica, sono sempre di più (quasi dieci milioni: circa un sesto della popolazione!) gli Italiani che vivono ai limiti della cosidetta “soglia di povertà”, fa un certo effetto leggere che una persona, parlando di sé stessa, scriva: “sono ricolmo di beni”. “Ricolmo”, cioè “completamente pieno”!
La lunga e tormentata storia di Giobbe ci rivela che quando il vento della prova soffia leggero o impetuoso nella nostra vita, dobbiamo ancora di più ancorarci a Dio, per comprendere gli obiettivi che egli desidera raggiungere in noi, facendoci in questo modo maturare e crescere. Quella storia ci insegna che le più preziose rivelazioni e consolazioni di Dio possono arrivarci proprio “dal seno della tempesta”.

Parlami

Una delle più evidenti contraddizioni dell’epoca in cui viviamo è costituita dal fatto che, mentre sono sempre più facili e veloci le comunicazioni, vi è sempre più difficoltà a comunicare con chi ci è vicino. Questa contraddizione è la causa evidente di tante tensioni e di tanti conflitti relazionali. Per questo motivo è quanto mai urgente raccogliere l’invito a parlarsi che ci viene direttamente dalla Parola del Signore!
Avviandosi alla conclusione della sua lettera, Giovanni consolida nei suoi lettori le certezze che derivano dalla loro fede in Cristo. Lo fa attraverso cinque affermazioni che, iniziando con un solenne “sappiamo”, confermano le certezze della vita eterna, dell’esaudimento delle preghiere, della non persistenza nel peccato dei veri figli di Dio, dell’attuale sottomissione del mondo al maligno e della divinità di Cristo
La Bibbia è un libro cristocentrico. Se le sue pagine si aprono e si chiudono con la rivelazione di Dio come unica fonte di luce, non solo fisica, ma soprattutto spirituale, intellettuale, morale, è perché la vera luce in grado di illuminare ogni uomo è proprio (e soltanto!) Cristo. Accettare per fede di essere illuminati dalla sua Luce ci porterà a “camminare nella luce” e ad essere, come “figli di luce”, una vera “luce del mondo”!