sabato, Gennaio 19, 2019
Home 2015 Febbraio

Archivi Mensili: Febbraio 2015

je suis… quoi?

Capi di Stato e di governo, re e dittatori sono accorsi a Parigi domenica 11 gennaio per la grande manifestazione mondiale di solidarietà nei confronti della Francia, colpita proprio nel cuore della sua capitale da un drammatico attacco terroristico. Una straordinaria parata di ipocriti!
Un aspirante scalatore o un qualsiasi amante della montagna quale relazione devono sta- bilire con la guida per avere la possibilità di raggiungere la vetta? Su quali scelte deve fon- darsi il loro cammino per sperare di riuscire nell’impresa? E in quali aspetti il cammino di ogni figlio di Dio con il suo “Signore-Guida” assomiglia ad una passeggiata-scalata verso la cima? Alcune indicazioni che riceviamo da Dio, tramite il profeta Sofonia, si rivelano per ciascuno di noi come un illuminante incoraggiamento.
Come far comprendere il piano di salvezza di Dio per l’uomo peccatore se gli uomini di oggi hanno bandito dal loro linguaggio e dalla loro mente il concetto di “peccato”? Quali strategie è opportuno usare perché la rivelazione divina sulla reale condizione umana sia accolta e compresa? E, sia come chiese locali che come singoli, in quale modo possiamo stabilire relazioni di testimonianza con chi non è ancora credente?
Tutti i giovani che sono già membri delle nostre chiese locali o che, pur non avendo ancora preso la decisione di seguire Cristo, ne frequentano gli incontri sono stati resi consapevoli del valore che proprio la loro giovinezza ha agli occhi di Dio? Come mai il giovane incontrato da Gesù, anche se ricco di beni materiali, era in realtà povero di valori, perseguendo un cammino di vita senza significato e senza speranza?
È possibile evangelizzare nell’ambiente in cui lavoriamo? In quali modi? In quali tempi? Come rendere una testimonianza efficace alle nostre colleghe o ai nostri colleghi di lavoro? La testimonianza che pubblichiamo, pur se relativa ad un’esperienza vissuta in un altro Paese e, quindi, in una diversa realtà sociale e culturale, ci incoraggia ad essere testimoni di Cristo con le parole, ma soprattutto con la coerenza di vita.