sabato, Gennaio 19, 2019
Home 2018 Aprile

Archivi Mensili: Aprile 2018

Le opere rivelano che la fede è viva  “Noi ringraziamo sempre Dio per voi tutti, nominandovi nelle nostre preghiere, ricordandoci continuamente, davanti al nostro Dio e Padre, dell’opera della vostra fede, delle fatiche del vostro amore e della costanza della vostra speranza nel nostro Signore Gesù Cristo” (1Te 1:2-3) In questi due versetti troviamo ben tre motivi validi per i quali Paolo...
  I figli di Dio hanno un rifugio sicuro. Ma viene utilizzato sempre questo rifugio? Nel bisogno o quando vediamo ingiustizie intorno a noi, ci rifugiamo in Dio o semplicemente perdiamo la speranza e la pace? Leggiamo le parole del profeta Naum: Il Signore è buono; è un rifugio nel giorno dell’angoscia e conosce quelli che confidano in lui (Na 1:7) Mi ha...
Il ministerio evangelistico di Billy Graham ha attraversato ben sei decenni del secolo scorso e si è fermato nel primo decennio di questo secolo. A ragion veduta è stato considerato, insieme a John Stott, il personaggio più influente del mondo evangelico anglofono negli ultimi cento anni. Le sue relazioni con le autorità del suo Paese e le sue aperture...
Dai figli non si può solo pretendere; ai figli bisogna soprattutto dare, ovviamente non “dare tutto quello che vogliono” ma è bene trascorrere del tempo con loro ed assecondarli in ciò che può essere positivo ed istruttivo per loro, per la loro crescita. Forte di questo principio, mi sono ritrovato a trascorrere un’intera giornata con mio figlio, appassionato di...
Perdonare non significa ignorare quanto è accaduto o mettere un’etichetta falsa su un atto malvagio: significa piuttosto che l’atto malvagio non rimane più come una barriera che impedisca i rapporti. Il perdono è un catalizzatore che crea l’atmosfera necessaria per un fresco slancio ed un nuovo inizio. Significa sollevare da un peso, cancellare un debito. Le parole: «Ti perdono,...
L'Evangelo scritto da Giovanni sembra rispondere all'invito di Filippo di andare a vedere Gesù. Seguiamo, perciò, l’evangelista con la giusta curiosità (cioè con “l’acuto desiderio di sapere”) per essere aiutati a conoscere Gesù. Tre giorni dopo, ci fu una festa nuziale in Cana di Galilea, e c’era la madre di Gesù. E Gesù pure fu invitato con i suoi discepoli...